Catalogo

La ragazza della “Decima"

Una giovane nuorese nella bufera della guerra civile

Di Pasca Piredda, Pasca Piredda
Prefazione di Luciano Garibaldi, Luciano Garibaldi
Segretaria ´rapita´ al ministro della Cultura Popolare Mezzasoma, prima ed unica donna militarizzata della famosa ´Decima Flottiglia Mas´, scampata all´ultimo istante alla fucilazione grazie all´intervento di un comandante partigiano: questi tre episodi bastano ad incuriosire e a farci desiderare di conoscere gli anni giovanili ed avventurosi della vita di Pasca Piredda. Questa gentile signora di Nuoro ha raccontato, con le sue esperienze fuori dal comune, uno spaccato degli ultimi anni della seconda guerra mondiale in Italia e della tormenta della guerra civile che la concluse...

Pasca Piredda

Pasca Piredda era sarda. Di Nuoro. Sua madre era cugina di Grazia Deledda. Aveva uno zio procuratore generale a Genova, mentre Sebastiano Satta, poeta, scrittore nonché antifascista, era di casa dai Piredda. L’ambiente, dunque, era tutt’altro che fascista e i suoi stessi famigliari erano vicini ai capi del Partito Sardo d’Azione, Emilio Lussu e Berlinguer padre. Ma Pasca, testa dura, era fascista.

Pasca Piredda

Pasca Piredda era sarda. Di Nuoro. Sua madre era cugina di Grazia Deledda. Aveva uno zio procuratore generale a Genova, mentre Sebastiano Satta, poeta, scrittore nonché antifascista, era di casa dai Piredda. L’ambiente, dunque, era tutt’altro che fascista e i suoi stessi famigliari erano vicini ai capi del Partito Sardo d’Azione, Emilio Lussu e Berlinguer padre. Ma Pasca, testa dura, era fascista.

ISBN 9788871387994
Genere Personaggi
Anno 2014
Lingua Italiano
Supporto E-book

€ 7,50

Aggiungi al carrello

Titoli correlati

Chiara Vigo
€ 38,00
Il gregge
€ 20,00
Montevecchio. L´ingegnere che la fece più grande
€ 20,00